LA BUONA GESTIONE DEL PERSONALE NASCE DAI CAPI

I capi intermedi sono una categoria di persone chiave ed hanno un’incidenza formidabile sulle competenze e sul livello di motivazione delle persone che gestiscono.

MA ESSERE UN PROFESSIONISTA DEL PROPRIO RUOLO, NON IMPLICA, NECESSARIAMENTE, SAPER GESTIRE I COLLABORATORI.

Nei vent’anni di esperienza presso le aziende abbiamo incontrato capi che spesso si rispecchiavano in questo profilo:

  • Hanno elevate capacità di lavoro e di soluzione dei problemi;
  • Tendono ad essere sbrigativi e spigolosi nelle relazioni con i colleghi e i collaboratori;
  • Nel gestire i casi difficili, passano dalle reazioni eccessive ad ignorare il dipendente;
  • Non hanno le basi di diritto del lavoro per evitare gli errori più clamorosi e supportare adeguatamente l’azione disciplinare;
  • Fanno fatica ad utilizzare bene e in modo sistematico la “pacca sulla spalla”.

Per questo abbiamo pensato ad una formazione meno legata a modelli teorici e maggiormente finalizzata a discutere in modo critico delle pratiche gestionali utilizzate in azienda, così da promuovere una comunità di responsabili in grado di condividere approcci e pratiche di gestione delle persone.

Corso gestione risorse umane

Abbiamo ideato un programma pratico, non psicologico, per migliorare rapidamente le modalità di gestione delle persone in Azienda. Una cassetta degli attrezzi di base e una cassetta degli attrezzi avanzata per aiutare i responsabili a gestire il personale assegnato contenendo l’impatto dei casi difficili e valorizzando i meritevoli.

MODULO GESTIONE 1.0

APPROPRIARSI DEGLI STRUMENTI

Obiettivo del modulo 1.0 è quello di fornire un kit di strumenti indispensabili per gestire con consapevolezza e padronanza un team di lavoro.

Destinatari: responsabili di reparto o di funzione alla prima esperienza formativa sull’argomento.

Durata: ogni incontro ha una durata di 7 ore (9,30-13,00; 14,00-17,30).

PRIMO INCONTRO:
IL RUOLO DI RESPONSABILE

Da specialista a responsabile: un passaggio difficile

Le funzioni di un responsabile

Due parole chiave: rappresentanza e responsabilità

Le competenze chiave per un responsabile: capacità di relazione, capacità di gestione.

SECONDO INCONTRO:
LA MOTIVAZIONE AL LAVORO

Cos’è la motivazione al lavoro?

I fattori che condizionano positivamente la motivazione al lavoro

I fattori che condizionano negativamente la motivazione al lavoro

Le leve nelle mani del responsabile per aumentare la motivazione dei collaboratori

TERZO INCONTRO:
LA GESTIONE DELLE RELAZIONI POSITIVE

La comunicazione efficace come strumento di lavoro insostituibile

Alcuni consigli per migliorare la propria comunicazione

Imparare ad esprimere le proprie opinioni mantenendo una relazione positiva

Migliorare le proprie capacità di ascolto

QUARTO INCONTRO:
LA GESTIONE DEI CASI DIFFICILI

Chi sono le persone difficili?

Focalizzarsi sulla prestazione e non sul carattere

Imparare a dare feedback costruttivi

Un percorso in sei mosse per gestire il collaboratore difficile

L’uso degli strumenti disciplinari

MODULO GESTIONE 2.0

MIGLIORARE I RISULTATI

Obiettivo del modulo 2.0 è quello di fornire strumenti avanzati per migliorare oppure affinare le capacità gestionali dei Responsabili aziendali.

Destinatari: responsabili di reparto o di funzione alla prima esperienza formativa sull’argomento.

PRIMO INCONTRO:
PROGRAMMARE LE ATTIVITÀ

Organizzazione del team ed efficienza

Programmare attività correnti e programmare progetti a medio termine

Strumenti per programmare le attività

Strumenti per la condivisione dei piani di lavoro

SECONDO INCONTRO:
DELEGARE E ASSEGNARE OBIETTIVI MISURABILI

Utilizzo della delega e degli obiettivi

Il processo di delega

La gestione del controllo

Questioni legate all’addestramento dei collaboratori

TERZO INCONTRO:
VALUTARE I RISULTATI

Cos’è la valutazione dei risultati e a cosa serve

Il processo di valutazione di obiettivi e competenze

Gli errori di valutazione

La restituzione della valutazione

QUARTO INCONTRO:
GESTIRE LE PRESTAZIONI NEGATIVE

La gestione quotidiana del feedback ai collaboratori

Quando una prestazione è negativa?

Come preparare il colloquio

Come gestire il colloquio

Come concludere il colloquio preservando la motivazione del collaboratore